“Come una stella alpina”, poesia di Chico per il nuovo anno

“Come una stella alpina”, poesia di Chico per il nuovo anno

6 mesi ago Off Di .

Veramente pochi fiori rappresentano il concetto di resilienza come la Stella Alpina…

Sopravvivendo a temperature sottozero, a forti venti di uragani, su suoli rocciosi permafrost… 

Per questo dedico la mia nuova omonima poesia alla dissolvenza tra vecchi e nuovi anni, onorando la resilienza..

Ora sto affrontando la fase finale di questo Iron Man lungo 22 anni, con la mia Maratona delle Termopili verso casa…

Non importa se scritto o vocale… Ogni parola ha un suono, ogni frase è uno strumento…

 

COME UNA STELLA ALPINA

Come una stella alpina,
le radici aggrappate alla roccia,
primo ed ultimo nel salutare la neve.
Più albatros che gabbiano vedevo lontano,
una vista migliore la godeva solo il cielo.
I folli, a fatica, mi raggiungevano,
altri più folli mi emulavano.
All’alba facevo colazione col sole,
al tramonto raccontavo le storie alla luna,
quella né pallida né cinerea,
circondato d’ombre e gocce di vento,
la mia musica era l’aria,
le mie note le nuvole..
Raccolto da mani impietose
il mio destino ora è inserito in un libro,
mio malgrado, nella pagina imprevista.

Mi adatto, non mi spezzo.
Fragile non è un’opzione,
il tempo non mi ha alterato…

Lenti magiche mi hanno ritrovato,
tolto dal libro vogliono vedermi, sfiorarmi…
Mi riscopro ovunque:
in mezzo all’ inverno di Tiziano,
nel guerriero di Marco,
nell’esistenza di Francesca,
nel risveglio di Damien,
nei sospiri di Chiara,
nella dedica di Andrea,
nelle liriche di Jo,
nella voce di Luca, Michele ed Enrico,
nella voce di Luca…

Dal libro sono passato in un quadro:
vicino ad una finestra aperta, riassaporo il vento.

Il ciclo continua, non è segreto,
rimango una stella alpina..

Chico